top of page
  • Immagine del redattoremassimodalcorso

Autostima intrinseca ed estrinseca: come nutrire una sana autostima

La Self Worth Academy definisce la sana autostima (self-worth) come il valore intrinseco e la dignità che ogni persona possiede in virtù dell'essere un essere umano. Non dipende da fattori esterni come conquiste, possessioni o status sociale. In altre parole, la sana autostima è il riconoscimento che sei prezioso e degno di rispetto semplicemente perché esisti.


D'altra parte, l'autostima estrinseca (self-esteem) si riferisce alla valutazione soggettiva del proprio valore sulla base di fattori esterni come i risultati, l'aspetto o lo status sociale. È spesso legato al proprio senso di competenza e può variare a seconda del proprio successo o fallimento percepito in alcuni settori della vita.


In sostanza, la sana autostima (self-worth) è un senso di valore profondo e incondizionato che è inerente a ogni persona, mentre l'autostima estrinseca (self-esteem) è un senso di valore più condizionato e fluttuante che si basa su fattori esterni. È importante coltivare sia l'autostima intrinseca che l'autostima estrinseca, ma concentrarsi troppo sulla convalida esterna può portare a un senso instabile di autostima estrinseca, mentre concentrarsi sul valore intrinseco di se stessi può portare a un senso più stabile di sana autostima.


Il coaching può supportare un individuo con una bassa sana autostima in diversi modi:


1) Costruire la consapevolezza di sé: Un coach può aiutare un individuo a identificare i loro punti di forza e di debolezza, e aiutarli a riconoscere le loro realizzazioni e qualità positive. Aumentando la consapevolezza di sé, gli individui possono iniziare a vedere se stessi in una luce più positiva e ottenere un maggiore senso di autostima.


2) Cambiare il modo in cui si parla e si pensa di sé: Spesso gli individui con bassa autostima hanno un modo negativo di parlare di se stessi che rafforza le loro convinzioni negative su se stessi. Un coach può aiutare a cambiare questa narrativa negativa e aiutare le persone a riformulare i loro pensieri in modo più positivo.


3) Impostare obiettivi raggiungibili: Un coach può aiutare un individuo a creare obiettivi raggiungibili che siano in linea con i propri valori e punti di forza. Raggiungere questi obiettivi può a migliorare la propria autostima.


4) Fornire supporto e aiutare a responsabilizzare: un coach può fornire uno spazio libero da giudizi e ricco di supporto per poter esplorare i propri sentimenti e per superare le sfide personali. Possono anche aiutare gli individui a rendersi più responsabili delle loro azioni, e in questo modo aumentare la fiducia in se stessi e l'autostima.


5) Sviluppare tecniche e strategie: un coach può insegnare agli individui tecniche e strategie per gestire le loro emozioni, costruire resilienza e affrontare le sfide. Queste abilità possono aiutare gli individui a sentirsi più competenti e sicuri, e in questo modo aumentare l'autostima.


Nel complesso, il coaching può fornire alle persone il supporto e gli strumenti di cui hanno bisogno per sviluppare un forte senso di autostima in modo da raggiungere i loro obiettivi.


Prenota qui una consulenza gratuita!






3 visualizzazioni0 commenti

コメント


bottom of page